Bologna in guerra

Bologna in guerra

L’itinerario parte dai Giardini della Montagnola: il luogo infatti diventa teatro nel 1848  di un’importante battaglia risorgimentale che porta alla cacciata degli austriaci dopo un’insurrezione popolare. La Grande Guerra viene invece ricordata nel centro storico dal lapidario dei caduti all’interno della Basilica di Santo Stefano. La seconda guerra mondiale segna profondamente la città che viene più volte bombardata: molti i luoghi perduti che verranno segnalati durante la visita anche grazie a foto storiche. L’itinerario si conclude con la visita al rifugio antiaereo sotto ai Giardini della Montagnola.

Durata: 2,5 ore. E’ possibile personalizzare la visita in base al tempo a disposizione.

Quando: tutti i giorni tranne la Domenica

Costo: oltre al costo della guida ( Tariffe) bisogna considerare circa 6 euro a persona tra ingressi e offerte libere nei luoghi di culto.

Lascia un Commento